200MILIONI DI EURO IN ARRIVO PER IMPRESE, COOPERATIVE E O.N.L.U.S.


PINTO CONSULENZE Consulenze per associazioni ed enti no profit. Consulenze artistiche.

 

di Pio Pinto

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale (GU n.4 del 07.01.2016), la delibera del C.I.P.E. (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), del 6 agosto 2015 con cui si assegnato circa 200 Milioni di euro al fine di attivare il Fondo rotativo per il sostegno alle imprese che si occupano del sociale, in ottemperanza dell’operatività del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico datato 03 luglio 2015, attraverso il quale si è istituito un regime di finanziamenti agevolati per le imprese e cooperative sociali e le O.N.L.U.S.

I beneficiari del provvedimento sono:

·        Imprese sociali di cui decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155.

·        Cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381 ed i relativi consorzi.

·        Società cooperative aventi qualifica di ONLUS.

 

Interventi:

Le agevolazioni sono rivolte a programmi di investimento per la creazione e lo sviluppo delle predette imprese che prevedano spese ammissibili superiori ad € 200.000 ed inferiori ad € 10.000.000 per l’acquisto di beni e servizi rientrati nelle seguenti categorie:

·        suolo aziendale e sue sistemazioni;

·        fabbricati, opere edili / murarie, comprese le ristrutturazioni;

·        macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica;

·        programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;

·        brevetti, licenze e marchi;

·  formazione specialistica dei soci e dei dipendenti dell’impresa beneficiaria, funzionali alla realizzazione del progetto;

·        consulenze specialistiche, quali studi di fattibilità economico-finanziaria, progettazione e direzione lavori, studi di valutazione di impatto ambientale;

·        oneri per le concessioni edilizie e collaudi di legge;

·        spese per l’ottenimento di certificazioni ambientali o di qualità;

·        spese generali inerenti allo svolgimento dell’attività d’impresa.

 

Le agevolazioni  sono erogate nella forma di finanziamenti a tasso agevolato con durata non superiore a 15 anni che può essere assistito da idonea garanzia.

Modalità e termini per la presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti agevolati saranno indicati con la pubblicazione di un apposito decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Leggi la delibera C.I.P.E. Gazzetta Ufficiale n.4 del 07.01.2016